Pittura Murales

Quando iniziarono a tracciare le loro tag sui muri e sulle metropolitane di New York negli anni ’70, i creatori della cultura dei murales non avrebbero mai immaginato la velocità coi cui questa forma d’arte si sarebbe diffusa in tutto il mondo. A oltre trent’anni di distanza, i murales e l’arte di strada sono diventati un’industria globale, con libri, riveste, film e siti Web che ne documentano la storia e gli ultimi sviluppi. La quantità di informazioni disponibili è straordinaria: di seguito alcuni dei migliori libri sui murales.

Futura



Autori: Futura e Ben Drury
Editore: Booth-Clibborn Editions

Un libro compilato da esperti, che esamina i lavori della leggenda dei murales Futura 2000, documentandone l’ascesa da tagger newyorchese e progettista ricercato da grandi clienti. Comprende alcune spettacolari pitture murales e una quantità di chicche tra cui murales a pagine intere, ritagli e adesivi.

Street Art: The spray files



Autore: Louis Bou
Editore: HarperCollins

Un’analisi dettagliata dell’arte di strada e della storia della pittura dei murals come movimento artistico, dai graffiti a bomboletta di New York e Philadelphia degli anni ’60 fino ai giorni nostri. La contestualizzazione storia è seguita da capitoli dedicati a singoli mezzi espressivi: adesivi, poster, stencil, superfici a texture, cartelli stradali, edifici e arredi urbani.

Graffiti Woman



Autore: Nicholas Ganz
Editore: Thamas & Hudson

La pittura murals , I graffiti e l’arte di strada sono in gran parte considerati un territorio maschile; probabilmente  non c’è una ragione per questo, se non che queste forme d’arte sono spesso associate, a torto o a ragione, alla cultura delle bande di strada, dominata da maschi. Per di più, ben pochi passanti possono venire a conoscenza delle identità reali che si nascondono dietro le tag, perciò la maggior parte delle persone non saprà mi se gli artisti in questione sono uomini o donne. In realtà tuttavia, stando a Graffiti Woman, le donne sono sempre state altrettanto attive degli uomini nell’arte di strada; semplicemente, sono meno numerose. Graffiti Woman è il primo libro dedicato esclusivamente alla pittura murales a opera delle donne, celebra le opere di oltre 130 artiste tra cui alcune di fama mondiale come le newyorchesi Lady Pink e Swoon, Mickey di Amsterdam e Miss Van di Tolosa, oltre le britanniche Waleska, Maya Deren e Becky Drason. Le 230 pagine del libro non sono solo una gioia per gli occhi ma forniscono commenti e citazioni delle stesse artiste, permettendovi di apprezzare sia i loro valori sia i lori pensieri.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *